Come eliminare le blatte senza sacrificare il tuo tempo libero

Lunedì sera, ore 19:37.

Sei appena tornato a casa dopo una lunga giornata di lavoro.

Sei stanco, hai fame e già non ne puoi più della settimana lavorativa che ti aspetta.

Il tuo desiderio più grande è quello di farti una bella dormita, quando noti con la coda nell’occhio un esserino scuro che sfreccia in cucina e che va ad infilarsi nell’intercapedine dietro il lavello.

“No”, pensi dentro di te. “Ora proprio non ne ho voglia”.

Ma ti riprometti di occupartene appena possibile.

Nel frattempo passano i giorni, arriva il tanto agognato week-end e, siccome non hai più visto strani movimenti nel tuo appartamento, ti sei dimenticato di affrontare la questione insetti.

Probabilmente se n’è andato, rifletti con una punta di pigrizia.

Trascorre una settimana e, dopo l’ennesima settimana stressante in ufficio, ti ritrovi un bel sabato mattina, caldo e assolato, a pianificare una piacevole gita fuori porta.

“Mi ci vuole proprio”, pensi soddisfatto.

Sei pronto per uscire quando ti ricordi di non aver chiuso il gas. Meglio rimediare.

Apri lo sportello del mobile sotto il lavello per chiudere il rubinetto quando ti appaiono davanti ai tuoi occhi decine di blatte frenetiche, che scappano via con quelle loro zampette uncinate e disgustose.

Sei inorridito e schifato.

Con tuo grande sconforto, capisci che è davvero tempo di rimediare. Annulli la tua gita e ti maledici per non averci pensato prima e per aver lasciato che quegli orrendi insetti ti rovinassero il fine settimana.

Hai letto che le blatte prediligono un ambiente poco pulito, in cui sono presenti avanzi di cibo , perciò decidi giustamente di dedicare il tuo giorno libero a sgobbare dietro alle pulizie domestiche.

Che faticaccia! Concludi sudato e affaticato per lo sforzo di ripulire per bene tutta casa.

Ti viene da pensare a tutto l’insetticida chimico e tossico che dovrai utilizzare per sterminarle.

Temi anche di essere costretto a evacuare casa, per poter spruzzare litri e litri di gas delle bombolette autosvuotanti e non respirarne il contenuto.

Fermo lì, non improvvisarti disinfestatore, non fare altri errori.

Non ti sei accorto della gravità della situazione, ma la pulizia adesso non basta. Non peggiorare le cose utilizzando prodotti che rischiano solamente di nuocere la tua salute senza risolvere il problema.  Abbiamo affrontato la questione su quali sono i metodi da NON utilizzare se si vuole risolvere questa infestazione. Se vuoi leggere l’articolo, clicca il link qui sotto.

3 cose da NON fare se hai le blatte in casa (e il segreto per eliminarle in maniera ecologica)

La cucina è il luogo in cui prepari i tuoi pasti e in quanto tale deve essere pulito, e di certo non vuoi che particelle di insetticida vadano a finire sul tuo cibo. Utilizzando prodotti chimici in questa stanza il rischio di ingerimento è elevato, soprattutto se decidi di utilizzarne in grandi quantità, perchè pensi che più ne metti e meglio è.

Oltre a dover abbandonare l’ambiente, l’utilizzo di questi prodotti ti garantisce l’eliminazione solo di quegli animali che, in quel momento, si troveranno a passare da quelle parti. Non hanno alcun effetto sul nido.

Rischi di ritrovarti dopo pochi giorni con nuove blatte nate da poco, dovendo rifare il trattamento e spendendo altro tempo e altri soldi inutilmente.

Ti propongo un metodo per poter eliminare una volta per tutte la dannata infestazione di blatte che ti ha rovinato il tempo libero.

Questo trattamento è:

  • Veloce, perchè ti bastano poche gocce di gel per risolvere il problema.
  • Non tossico, perchè il principio attivo del gel è mirato per combattere le blatte.
  • Definitivo, perchè in questo modo riuscirai a eliminare tutti gli individui della colonia.

Sto parlando di KILL GEL BLATTE, il gel studiato appositamente per risolvere il problema delle blatte senza preoccupazioni.

Si tratta di un gel alimentare specifico che va applicato in piccole gocce in tutti quei punti difficili da pulire o dove hai visto la maggior presenza degli insetti.

Questo gel sfrutta il comportamento delle blatte che, dopo averlo mangiato, lo portano nel loro nido e lo distribuiscono ai loro simili, garantendo l’eliminazione della colonia.

Con gli insetticidi tradizionali, infatti, non riusciresti mai a capire dove si trova.

Inoltre, le blatte hanno l’abitudine di cibarsi anche dei proprio compagni morti. Ti sembrerà un comportamento disgustoso, ma in questo modo sei sicuro che anche chi non ha mangiato il gel tenderà ad avvelenarsi: questo accade perchè il principio attivo continua a essere funzionante anche dopo che l’individuo è morto, perciò il cannibalismo rappresenta un altro modo di diffusione del gel.

Con poche applicazioni e in pochissimo tempo potrai finalmente risolvere l‘infestazione in maniera definitiva, senza dover più rinunciare al tuo tempo libero e senza avere paura che possano tornare a guastarti i piani.

Vuoi vedere come è fatta una blatta? Allora guarda qui:

 

Se ti sei incuriosito e vuoi saperne di più, o semplicemente sei interessato a ordinare il prodotto, chiamaci al Numero Verde 800 926162 o scrivici all’indirizzo e-mail info@glispecialistidelladisinfestazione.com

P.S. Se vuoi approfondire l’argomento blatte ti invito a scaricare la nostra guida gratuita cliccando il link qui sotto.

Clicca qui per scaricare la guida blatte gratis