blatte nel riso

Emergenza Blatte alla cucina dell’Ospedale Molinette: scarafaggio nel riso

Emergenza blatte nella mensa dell’Ospedale Molinette. L’articolo potete leggerlo QUI. Non è la sola notizia di questo tipo che ritroviamo in questi giorni nelle cronache di molti giornali italiani.

Il problema blatte si sta nuovamente diffondendo a macchia di leopardo in tutta Italia. Complice l’aumento delle temperature, che determina una ripresa massiccia della loro attività riproduttiva. Purtroppo a volte sono colpiti ambienti che, per loro natura e scopo, dovrebbe essere del tutto esenti da questi insetti, come ristoranti o ospedali. In un ambiente ospedaliero infatti le condizioni igieniche dovrebbero sempre essere al massimo livello. Questo per scongiurare infezioni batteriche in pazienti che possono essere debilitati e comunque maggiormente a rischio di infezioni.

Nel caso dell’Ospedale Molinette è partita una segnalazione all’ASL da parte di un’infermiera pediatrica di turno. La segnalazione riguardava una foto scattata di un piatto di riso, servito dalla mensa, con all’interno uno scarafaggio morto. Dico la verità. La vista ripugnante di una blatta che galleggia nel mio piatto avrebbe impressionato anche me.

In questi casi l’ASL deve, per legge, intervenire immediatamente. La blatta infatti è un infestante ritenuto tra i più pericolosi. La sua presenza determina la contaminazione delle derrate alimentari di cui si nutre con germi patogeni per l’uomo. La contaminazione può avvenire per semplice contatto, per rigurgito di materiale alimentare oppure per emissione di feci direttamente sugli alimenti.

In QUESTO articolo abbiamo approfondito la pericolosità delle blatte come vettori di germi patogeni per l’uomo.

Ovviamente il Servizio Igiene e Alimenti dell’Asl di Torino ha subito eseguito un blitz nelle cucine dell’ospedale per verificare la segnalazione.

Nel frattempo sono partite denunce e querele da parte del sindacato Nursing Up. Insomma un vero e proprio scandalo mediatico destinato a lasciare strascichi.

Una cosa è certa:

LA PRESENZA DI BLATTE E’ UNA COSA INTOLLERABILE

Se in casa tua vedi delle blatte non perdere neanche un secondo di tempo. Devi assolutamente intervenire prima che la situazione ti sfugga di mano. Devi sapere che le blatte sono insetti ad abitudini notturne e formano nidi in anfratti e fessure al riparo della luce diurna. Questo significa due cose:

  1. In casa tua i nascondigli possono essere tantissimi ed è impossibile scoprire dove sono tutti i nidi.
  2. Se vedi poche blatte sappi che la stragrande maggioranza delle altre sono nascoste da qualche parte. Quindi anche se vedi poche blatte ce ne sono sicuramente tante che non riesci a vedere;

E allora? Come fare in questi casi?

Mi raccomando:

NON spruzzare insetticidi o intossicare casa con bombolette fumiganti

Gli insetticidi infatti funzionano SOLO per contatto e quindi uccidono solo le blatte che colpiscono direttamente. Certo riuscirai ad eliminarne qualcuna, ma con l’insetticida, non riuscirai MAI ad arrivare ai nidi e purtroppo se non elimini l’infestazione all’origine continuerai ad avere blatte che ti girano per casa.

Quindi spenderai soldi per:

  • NON risolvere il tuo problema;
  • INTOSSICARE gli ambienti della tua casa
  • EVACUARE gli ambienti da trattare e ripulire tutto dopo il trattamento tossico.

In questi casi è opportuno fermarsi a riflettere e non agire di impulso. Perciò che ne dici?

RIFLETTIAMO

Le blatte sono insetti sociali e formano nidi di aggregazione in punti che non riuscirai mai raggiungere. Gli adulti in perlustrazione, però, mangiano i tuoi alimenti e poi tornano ai nidi per nutrire gli stadi vitali più giovani.

Questa abitudine in termini tecnici è chiamata “trofallassi”.

È da questa riflessione e da anni di sperimentazioni che nasce KILL GEL BLATTE, un gel alimentare atossico ed ecologico per eliminare le blatte in modo definitivo

  • Senza evacuare l’ambiente da trattare
  • Con tossicità zero nei confronti dell’uomo e di altri animali NON TARGET
  • Senza bisogno di effettuare pulizie straordinarie dopo l’intervento
Kill gel blatte sfrutta infatti l’abitudine sociale di questi insetti. Si distribuisce il gel in gocce all’interno dell’area da trattare, le blatte lo mangeranno e lo distribuiranno all’interno della colonia causando la morte di tutti gli esemplari.

Questo perché il  principio attivo contenuto nel gel rimane attivo anche dopo la morte dell’insetto, si innesca così quella che in gergo chiamiamo “DISINFESTAZIONE A CICLO CHIUSO

Vuoi vedere come agisce e come funziona Kill gel blatte? Guardati il video sottostante

Per maggiori info sulle blatte e su come fare per eliminarle in modo definitivo dalla tua vita scarica la nostra GUIDA GRATUITA SULLE BLATTE

Oppure se vuoi parlare direttamente con un un nostro specialista per una consulenza chiama il numero verde nazionale 800 92 61 62

O scrivici alla seguente mail: info@glispecialistidelladisinfestazione.com

A presto!