Vita di B, la sconvolgente storia di una blatta germanica

La parola blatta germanica è sempre associata ad aggettivi come “schifosa”, “pericolosa”, “rivoltante”. È ormai noto che le blatte sono insetti infestanti molto pericolosi, assolutamente da eliminare. Questo perché sono ricettacoli passivi di un numero veramente alto di agenti patogeni per l’uomo. Ne abbiamo parlato in modo approfondito QUI.

QUI invece puoi consultare un articolo scientifico in inglese che ne parla.

Questo articolo elenca tantissimi batteri patogeni dai nomi strani. Tuttavia molte persone che leggono non sono esperti di microbiologia. Quindi forse non comprendono appieno la pericolosità di un nido di blatta germanica che si cela in casa.

Non sei un esperto di microbiologia? Allora leggendo questa storia potrai capire fino in fondo perché la blatte sono insetti così schifosi e pericolosi per l’uomo.

Attento però. Se sei una persona impressionabile non leggere oltre. Potresti veramente rimanerne sconvolto. Soprattutto se hai un’infestazione di blatte in questo momento dentro casa tua.

La nostra storia inizia in un piccolo antro scuro di una fogna. L’ambiente è malsano, l’odore di sporcizia, feci e putrefazione impregna l’aria e toglie il respiro. In un angolo giace un ratto enorme, morto da pochi giorni.

Ad uno sguardo più attento però il topo si muove, a tratti. Dei piccoli movimenti impercettibili a volte sollevano e abbassano la pelle dell’addome. Se guardi meglio noterai un piccolo squarcio sulla pancia del topo. Dallo squarcio entrano ed escono piccoli esserini dotati di zampe molto lunghe. Sono piccoli di blatta germanica.

Un gruppo di blatte ha deciso di fare un nido all’interno del topo putrefatto. Le blatte infatti si cibano di ogni materiale organico a disposizione, compresi gli animali morti in stato di decomposizione. Se ci avviciniamo possiamo notare il brulichio. Possiamo percepire il rumore di tanti corpi che si sfregano l’uno con l’altro. Mangiucchiando il cadavere, le zampe il corpo e le interiora delle blatte si riempiono di batteri.

Il topo è una grande fonte di cibo. Rapidamente viene consumato dalla piccola colonia di blatta germanica. Dopo alcuni giorni cominciano a vedersi solo le ossa che brillano alla luce lunare. Proviene da un tombino posto al di sopra della carcassa, a qualche metro di altezza.

Finita la riserva di cibo gli adulti di blatta germanica, più forti e resistenti, vanno alla ricerca di cibo. Improvvisamente un odore a loro familiare ed irresistibile le attrae. Proviene proprio dal tombino sopra le loro piccole teste. Così, molte di loro si arrampicano e, in una notte come tante, escono allo scoperto.

C’è una casa lì davanti. È da lì che proviene l’odore. Odore di cose da mangiare, preparate con amore da qualcuno ignaro di quello che sta succedendo in quel preciso momento.

Le blatte riescono facilmente a penetrare nell’abitazione. È notte ed in questo momento nessuno è in cucina. Le luci sono spente. Non ci sono rumori. Solo il ticchettio dell’orologio sulla parete della cucina.

Il banchetto inizia. Le blatte cominciano a rovistare dappertutto. Masticano, rigurgitano e defecano sui cibi preparati il giorno prima. Camminano sul tavolo della cucina. Quello dove la sera stessa si erano riuniti i membri della famiglia per cenare. Lì dove sono rimaste un po’ di molliche di pane.

Il banchetto dura tutta la notte. Sta per albeggiare. Una nuova giornata è alle porte. I primi raggi di sole filtrano dalle tende della finestra. È ora di nascondersi qui, in questa casa. Le blatte trovano un rifugio in un anfratto della cucina. Proprio dietro il frigorifero. Lì deporranno le uova e nasceranno nuove blatte. Cresceranno e si aggiungeranno alle altre nelle notti future per condividere il banchetto.

Si è formata una nuova colonia di blatta germanica.

Tu riusciresti a dormire sapendo che tutte notti il banchetto delle blatte avviene proprio nella tua cucina?

Io no davvero.

Lo so che ora stai già correndo a comprare tutti i prodotti insetticidi che riesci a trovare ma devo avvisarti: non servono a niente.

Gli insetticidi uccidono solo le blatte che colpiscono direttamente. Non agiscono sugli individui che restano nascosti nei nidi o sulle uova. Quindi l’unico risultato certo che ottieni è quello di intossicare la tua cucina con sostanze velenose.

Vuoi eliminare in modo definitivo l’infestazione da blatte in modo:

  • Ecologico;
  • Atossico;
  • Facile da usare (senza l’intervento di uno specialista);
  • Garantito al 100%.

Devi usare una pasta alimentare che si chiama KILL GEL BLATTE.

Kill Gel Blatte è un prodotto estremamente appetibile per tutte le blatte, compresa blatta germanica. Gli insetti lo mangiano, lo portano nel nido e lo distribuiscono a tutta la colonia. Così verranno a morte tutti gli esemplari anche quelli neonati.

 

Per scoprire come funziona Kill gel blatte ti consiglio di vedere il video sottostante

 

Se vuoi sapere come acquistare Kill Gel Blatte chiama il numero verde

 numero verde

Oppure scrivi a info@glispecialistidelladisinfestazione.com

Saremo felici di aiutarti ad eliminare questi insetti schifosi e pericolosi.

Prima di salutarti però voglio metterti il link per scaricare la nostra GUIDA GRATUITA SULLE BLATTE, ti sarà utilissima per conoscere a fondo questo insetto.

A presto!